Archivio

Archivio Febbraio 2005

….piccoli passi…..

28 Febbraio 2005 7 commenti

Salve ragazzi eccomi come sempre a raccontarvi della mia buona notte.
Dedicata a tutti, ma a qualche persona in particolare, Stellina, Mari, Angela, Domenico e Memo… (tutti compongono la mia vita di oggi).
Sono ancora in montagna, nevica un casino, tra un pò, scendo per ritornare a casa, e riprendermi un po della mia vita…
Ho riorganizzato i miei pezzi di cuore, qualche pensiero volante, e messo ordine nei sentimenti…
Mi sono accorto cosa mi manca veramente, quali persone voglio nella mia vita e perchè…
Ed eccovi un’altra fetta della mia anima maledetta…

Sono ore, che fisso il soffitto di questa stanza, sterile sensazione di solitudine, incertezza di vita, se passassi tutti i giorni così sarebbe la fine che cerco, tra i pensieri e le notti, provo ad alzare la testa da questo maledetto cuscino, ma i pensieri pesano più del mio corpo, sembro ubriaco di vita, peggio di una pasticca, vedo tutto bianco, nessun angelo, nessun fuoco, solo un patetico patibolo dove appoggiare le mie sensazioni ed i miei sogni…
Cerco di mettere a posto un cuore a pezzi, grandi e piccoli intrinsi di rabbia e dolore, gioia di vita ed amore, mi manca la voce, l’aria che respiro è creve di un odore di morte apparente…
In verità ho sempre avuto paura di morire, anche quando la cercavo con tutto me stesso, anche quando, mi hanno tirato fuori con la forza, ora temo la morte come il rispetto di una scelta…
Non potrei andarmene così, senza un motivo, devo ancora fare cose importanti, gridare il mio essere, ed ho ancora degli occhi da conoscere a fondo…
L’unico guerriero che abbia mai conosciuto, ha combattuto le sue battaglie con la morte nel cuore, ne ha persa una sola, quella con la sua vita, io la voglio vincere, come l’immortale amico che mi riempe il cuore nei momenti di dolore…
Un dolore che rende debole l’anima, triste i mie occhi, spento il mio sorriso, rabbiosa la mia voce, un dolore che ormai mi ha sfinito, deluso reso inerme in una vita che oggi mi va stretta, non mi si addice mi fa male…
Domani sarà l’alba di un nuovo mondo, di un nuovo pensiero che volerà libero tra i cuori e le persone, metterà radici negli occhi dell’amore, renderà felici anime cupe, sarà un sole per tutti i pianti…

Ecco altre poche parole per il mio angelo…

piccoli passi assieme costruiranno il nostro mondo,
forte di speranze e sentimenti,
stanotte sarai con me,
carezzerai il mio profumo,
respirerai i miai respiri,
viverai la notte coi miei occhi…
faremo l’amore,
i nostri corpi intecciati,
innarcherai la schiena,
sopra di me,
poserò le mie mani sui tuoi seni,
bacerò la tua pelle fino all’ultimo brandello,
vivrò in te come in me,
saremo animali amanti dei nostri cuori,
saremo un’anima libera,
vivrà tutto nell’attimo in cui chiuderemo gli occhi…

Ed ora la mia buona notte, dolcemente calda, chi i vostri sogni vi portino in un viaggio immensamente caro, dove possiate trovare la certezza del vostro amore, della vostra vita. Vi auguro una notte africana, leggermente fresca, illuminata da una luna splendida, contorniata da fantastiche stelle. Una notte d’amore per tutti….

Baijo…….. musicale…….. africano sempre…..

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

… ho scelto un posto….

27 Febbraio 2005 5 commenti

Eccomi puntuale per il post della buona notte, sempre dedicato a tutti voi, sempre più solitario…
Stavolta posto dal mio rifugio in montagna, in solitudine ad ascoltare i miei silenzi…
E’ calata la notte tra ombre e fruscii, silenzi e venti di libeccio, qui in montagna piove tanto, ho acceso il camino che mi tiene compagnia, la radio canta la mia preferita, ed io ho ripreso il vecchio sax e strimbello qualche nota… ho un goccietto nel bicchiere, la luce soffusa… adoro godermi i miei attimi di eterno… il tempo qui sembra essersi fermato a qualche anno fa, ricordi e foto che accompagnano le sensazioni più belle…
Anche oggi ho il mio solito dolore dentro, che accompagna la mia notte, la spalla va così come vuole, e la mia vita passeggia tra i sentieri del mondo che va…
I rumori della montagna spesso fanno paura, ma so che intorno a me c’è l’angelo che mi custodisce…
Oggi mi sono promesso di ritrovare me stesso, riorganizzare il mio cuore e la mia vita, parlavo con Memo si chiacchierava e mi ha chiesto di parlare col figlio, lo ha sentito dire che non ce la fa più, e che vuole morire, gli ho risposto che io sarei l’uomo meno adatto per tutte le volte che ho cercato la morte, ma in fondo se sono qui, solo io posso raccontargli la vita…
Lo farò, al mio ritorno farò molte cose che non mi vanno, parlerò con chi mi sta sui cojoni, parlerò di nuovo con mio padre, cercherò mio fratello, riprenderò il progetto lasciato a puttane… e farò ciò che voglio della mia vita…
Tra un’ora sarà domani, un domani che dovrà vedermi vivo, e cresciuto, sono qui da solo per cercare di sbollire la rabbia che mi sto portando dentro, per ritrovare uno stimolo, e la voglia di volare di nuovo verso le cime più nobili dell’amore…
Ora lascio il mio pezzo di cuore tra le righe di questo post dedicate all’angelo che da qualche parte mi pensa….

Ho scelto un posto nel tuo cuore,
quello lì in fondo, quello piccolo,
da li riesco a sentire la tua voce,
sento i le tue pulsazioni,
la tua vita.
Ti prego lasciami lì dentro,
è quello che voglio,
ci costruirò la mia vita.
Ho scelto un posto in questa vita,
è nel tuo cuore,
quello lì in fondo, quello piccolo,
dove non entra il sole.
Non cerco l’amore,
un pò di calore,
ho scelto un posto nel tuo cuore…

…angelo ora ti starai chiedendo che fine ho fatto, e come sto mentro cerco la mia vita, ti chiedo di chiudere gli occhi mentre io nei miei sogni appoggio le mie labbra, girati pure sul mio petto mentre stringo forte le tue mani, cercami tra un attimo, mentre sfioro la tua pelle… lasciami morire di te mentre mi regali la tua vita… notte angelo….

Ed eccomi a lasciarvi la mia notte serena, tra le stelle e laluna che accompagna questa pioggia battente, col ticchettio che cela il magio mondo dei sogni………

Baijo caldo a tutti………….. africano per sempre…………

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

……….notte da angelo…….

26 Febbraio 2005 5 commenti

Anche oggi posto la buona notte, sempre dedicata a tutti voi, sempre più vera, lacerante, dolorosa… sempre più viva…
Oggi non riesco a descrivere la rabbia che ho dentro, i silenzi rendono assordante anche il mio mondo, una voce lontana ora mi starà dedicando i suoi pensieri ed il suo dolce canto, ed io solo stretto tra le mie cose.
Ed oggi il cane rabbioso urla la sua indifferenza ad un mondo che sta stretto, e vorrei mandare via quei cazzi di signori che si sentono padroni, e dire che mi sta stretto quel colore, e decidere di essere libero da ogni parola.
Ecco il prezzo che oggi pago, sono stretto dalla mia libertà…

Stasera ho deciso una nuova terapia, per la mia spalla malandata, sono ritornato alla vecchia palestra di arti marziali, dal vecchio maestro, non sapeva dell’operazione, cercavo qualcuno che mi facesse un pò di male… eravamo soli io e lui, come ai vecchi tempi, scelta coraggiosa di riprendere, siamo saliti sul ring… sono bastati pochi secondi che il maestro si è fermato e mi ha dato un’altra lezione di vita… quanto è importante vivere…
Negli spogliatoi volevo piangere e spaccare tutto, ma il guerriero ha trovato nel silenzio la vera forza… quanto è importante vivere…

Poi sono andato alla ricerca di una donna, tra i miei sogni le dedico ciò che provo…..

Ripenso agli occhi che mi dedicheresti, quando di improvviso irromperei tra la tua vita,
rovistando la poesia magica dei tuoi giorni, e lasciando il mio odore tra le tue cose.
Il mio solito profumo sui tuoi capelli, ed il mio ricordo tra anima e cuore, vagando sotto la tua pelle.
Riuscire a carezzare, i tuoi capelli, seguire il tuo profilo,
perdermi mentre cerco una logica spiegazione ai tuoi battiti alle mie sensazioni.
Sei un angelo o un diavolo con le ali? Rapisci la mia gioia, e ne fai ciò che vuoi…
Ed ora vorrei stringerti forte, sentire quella magia che non ho mai provato,
attraversare la tua pelle, e sconfinare nel cuore, per non sentirmi solo, per sentirmi tuo, solamente in te…
E la mia vita cambia, cambiano i colori, cambiano le idee, cambiano le parole…
Parole mai dette, discorsi lasciati a metà, paure mai capite, silenzi ed ancora silenzi…
E poi strinegrti tra le mie braccia, coi lunghi silenzi…. e le parole del cuore…..
Notte angelo………

ed ecco ora la buona notte africana, per tutti fatta di vita vera vissuta, un po ai limiti un po fuori le regole, un po con sfrontatezze, strafottenza, paura, gioia……. ma sempre vissuta di vita, vera……..

Baijo africano …………. sempre………..

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

…ed ora ti chiedo aiuto…..

24 Febbraio 2005 4 commenti

Questo post è la composizione di più cose che avrei voluto pubblicare.
Avrei dovuto dargli un’altro titolo ma forse questo è il più giusto.
Solitamente i miei post sono sempre dedicati a qualcuno, ovviamente oltre a dedicarlo a tutti voi, è per moltissime persone care che hanno lasciato un posto sempre vivo per me nella loro vita.
Non a caso lo scrivo oggi in una notte di luna piena, a me particolarmente cara. La luna piena è la mia magia, mi strega, mi affascina, ha accompagnato i miei ricordi più dolci le mie decisioni, i miei pianti, le mie battaglie. Molte notti erano caratterizzate dalla luna piena ed allora che cercavo la mia compagnia per sfogare la mia rabbia.
Questo viene in un momento delicatissimo della mia vita, un momento in cui sento il bisogno fisico di piangere, di gridare, di legarmi alla vita come non ho fatto mai.
Questo si sta rivelando un momento estremamente fragile, una amica cara ascoltando la mia voce per telefono mi ha chiamato cane rabbioso, a dire il vero oggi lo sono più che mai. Mi sono giustificato, dando la colpa al lavoro, che sta per finire, che mi sta dando problemi, alla spalla che mi fa male tantissimo… ma chi mi conosce bene sa di cosa ho bisogno.
Diciamo che questa è una sorta di sfogo, di confessione aperta, per dire veramente ciò che penso, quello che sto provando…
Mi sto vestendo di un’anima forte che stasera non mi si addice proprio, coi sorrisi e le parole giuste, cerco di rassicurare tutti che sto bene, ma a dire il vero dovrei convincere me stesso e capire dove mi sto trascinando.
Vedo la avanti a me un linea rossa, sottile, che viene travolta dalle sensazioni, dalla vita e tutto ciò che ho intorno, sensazioni di onnipotenza assoluta, ma di disagio continuo.
Ormai mi rendo conto che mi viene difficile amare come vorrei, che ho paura di affrontare la verità e la realtà.
Stanotte nei pochi attimi di sonno che ho rubato alla vita, ho sognato di Ivana che mi parlava, mi rassicurava e cercava di rendermi forte, per portare lontano ancora una volta i nostri desideri.
Mi sono risvegliato con un senso di paura, con la pelle fredda e con la gola secca, sembrava che tutto il mondo girasse vorticosamente senza senso, senza farmi capire dove mi trovassi.
Cosa mi manca veramente…? mi chiedo….. rispondo con…. essere stretto, capito, amato, guardato da sguardi dolci, rassicurato… ma poi dentro mi accorgo che in fondo sono io a non permettere nessuno di entrare nel mio cuore, nelle mie folli sere di un mondo che vorrei dimenticare…
E mi assale la paura, la rabbia di non farcela di non riuscire, di non saper morire…
Eppure tutte le sere quando ho paura chiudo gli occhi e ti ripenso, sempre, per stringermi nel tuo calore, per sentire che ci sei, per darmi coraggio di andare avanti e di rincorrere quei sogni spezzati che ho lasciato a metà…
Tutte le mattine da guerriero, scendo nell’arena della vita per combattere una nuova battaglia, per sentire che nessuno sarà migliore di me, per rincorrere ed essere rincorso, e per vincere…
Ed ora io ti chiedo aiuto….
Te lo chiedo cercando di capire cosa provo, di dare un ordine giusto alle mie sensazioni, ai miei pensieri, ti voglio bene lo sai ma non so, se ti amo se ti desidero, ti chiedo di aiutarmi a capire, oggi sono io che ho bisogno di parole, di colmare una fragilità che mi preoccupa, di uscire allo scoperto e dire ciò che provo…
Ricordo di quella sera, rubata all’eternità di averti, guardammo il tramonto sul golfo, visto dall’alto, e mi sono perso nei tuoi occhi di angelo dai capelli neri, dal sorriso dolce, dallo sguardo vivo, poi una pizza veloce per poter correre e restare abbracciati per tutta la notte…
E’ questo che mi manca, non mi sento più libero, non mi sento più vivo, si avvicina il giorno del gran ritorno alle sensazioni africane, e questo ora mi fa male, mi fa male pensare che non ci sarai, che non riuscirò a colmare quel vuoto, mi sto facendo male … male dentro, sperando che i ricordi non siano così dolorosi…
Vivo a disagio, ogni giorno spero di morire un pò in più, per non raggiungerti…
Ora ci sono altre persone nella mia vita, qualcuno lo conosci, qualche altro meno…
Ed ora ti chiedo aiuto…
Stasera volevo starmene in silenzio, volevo chiudermi in una lacrima, e pastugnarmi di me stesso… ma… ho consumato la mia voglia di sorridere… le mie lacrime… la mia forza… giro per casa guardandomi intorno…mi affaccio nel mondo con uno sguardo alla vita… e non ci sei… sono rabbioso, violento, cattivo, bastardo, magico, tenero, triste, sorridente, caldo, voglioso, bramante, amante, sinuoso, freddo, cinco, assassino di me stesso, ladro, incoerente, poeta, giocoliere, artista, …in fondo sono io…..
ho voglia di correre da te chiederti il perchè…. stringimi un pò ti prego…. aiutami a superare questa notte ………….e………….. domani sarò diverso…

Notte a tutti amici di questo viaggio tra i miei pensieri……
Che la notte per voi sia dolcemente africana, strettamente romantica, velocemente morbida……….

Notte di giovani note d’amore….

Baijo………africano………..

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

… le voci di dentro….

24 Febbraio 2005 2 commenti

Salve ragazzi sono qui per dedicarvi un nuovo post, una nuova buona notte ma soprattutto, per dedicare un’emozione.
Questo post è per Terre Rare.

ho ascoltato ancora una volta le voci di dentro, mi ripetono quanto sia bella la vita, legata ai ricordi di un’anima nobile, di un cuore che ha battuto per ogni istante nel mio, da sempre l’ho lasciato correre sui suoi prati verdi ed incontaminati lasciando che la sua luce invadesse la mia vita. Non ho mai voluto lasciarmi alle spalle il suo profumo, mai smesso di cercare tra glio occhi del mondo i suoi, eppure non c’era che un poche foto sparse e qualche ricordo che mi fa male. Poi una voce quella di dentro mi ha ricordato quanto sono vivo e cosa posso fare per rendere vivi i ricordi, l’unica cosa che ho potuto fare dopo la voce è stata piangere le lacrime più dolci che abbbia mai avuto. Tempeste di sentimenti mi hanno lasciato in vita, la rabbia, l’odio, la tristezza il vuoto, l’infami di essere stato il carnefice di un sogno. Forse questo è un rimorso che mi rimarrà per sempre come un fantasma pronto a farmi male, io il carnefice del mio amore, il boia come mi disse quell’uomo distrutto dal dolore, il mostro mi disse una donna, e tutti che mi indicavano … e nessuno si accorgeva quando piangevo e quando non avendo lacrime volevo morire…
Oggi ho una foto, cara, un ricordo immenso e la voce di dentro che accompagna le mie note…

ecco la mia buona notte con le voci di dentro, che accompagnano le note della luna calante sul cielo italiano, io passeggero di un mondo fatto di illusioni e viaggi di fantasia, di voli e di tanta Africa…
LA mia voce di dentro vi accompagna mentre sognate i sogni più dolci dell’anima…
Che la notte africana accompagni il vostro sonno, rendendolo caldo e semplicemente bello…

notte a tutti.
baijo …..africano …… nero……

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

…parole di notte…

23 Febbraio 2005 4 commenti

Salve ragazzi, come una voce nel buio e nel gelido freddo anche napoletano, appaio per dedicarvi la buona notte. Questo post è per tutti voi, in particolare lo dedico a STELLINA, non c’è un motivo solo perchè mi va.

Per un po’ di giorni sono stato in silenzio, in attesa che mi si schiarissero i pensieri, che il cuore possa continuare a battere per i sentimenti più puri, come un falco ho viaggiato lungo i sentieri di una vita divisa a metà, ricordo il tempo perso da Memo per tirarmi fuori dalla merda prima che questa mi travolgesse per sempre, le promesse che non ho mai mantenuto, i grazie mai detti, ho letto il post dei ricordi e senza volerlo per puro caso anche in questa stanza ci sono infiniti ricordi, tutto ha un senso, se ho voglia di cercarlo.
Sensi di angoscia e tristezza che tutte le sere invadono i miei pensieri, che accompagnano i miei sogni, che si alternano come la luce mentre lentamente chiudo gli occhi per la stanchezza ma che riapro per sentire e vedere il gusto pieno di una notte fredda e dolcemente triste.
Vorrei dedicare ogni momento della mia esistenza alla persone che ho creduto di amare, che amo e che forse amerò per sempre.
vorrei rubare i dolci attimi, in un eterno effimero soffio di vento farmi trasportare lungo le onde del mare, tra i luccichii delle stelle e riuscire finalmente ad abbracciare le parte dell’anima che vive per sempre in me.
Ho pensato a lungo che fare della mia vita, oggi mi ritrovo ad affrontare situazioni che qualche tempo fa avrei aggredito e travolto con la foga di sempre, ma ora è diverso, le analizzo e le studio, per uscirne vincitore e non vinto, dalle scelte che ho sempre fatto.
Guardo la foto del “che” che mi riempie il cuore e mi da la forza di vivermi in fondo un’altra opportunità, eppure tante volte ho provato a spezzare il sottile filo di seta che mi lega a questa vita, senza motivi, spesso, ma in fondo c’era un senso pieno che non riuscivo a cogliere.
Mi sono sempre rialzato da ogni frustata da ogni stangata, ho pianto da solo mai davanti a qualcuno, ho combattuto per sentirmi vivo, ho cercato sempre le sfide i limiti, ho vissuto senza mezze misure…
E un uomo che non ho mai chiesto, mi ha tirato fuori da tutto, anche dalla mia anima, oggi mi dice che sono giusto che so vivermi la vita, che chi mi conosce bene sa capire cosa so dare, pieno di me e del mio mondo.
In fondo credo che ho ancora tanto da imparare, da insegnare, da capire, e forse d nascondere e chiarire…
Devo nascondere ancore le mie paure, i miei limiti, per riuscire ad affrontare con coraggio e sorrisi sempre pronti e sempre dolci la vita che cerca di sopprimere anche la mia speranza.
Sorridere a tutti quei nuvoloni che rendono grigio e cupo un mondo spesso scialbo, ma nei quali riesco a piazzare sorrisi veri…
Tra un po dovro pregare il mio dio, lo farò come ho sempre fatto lo ringrazierò del mondo che mi ha concesso oggi, ma gli chiederò anche di non svegliarmi domattina, per restare un angelo tra il suo esercito..
Stanotte vi dedico il mio sogno, quello più bello, mentre sogno dell’Africa, dell’abbraccio che forse non avrò mai, di quel bacio tenero che porto nel cuore, e dell’amore che ho voglia di dare al mio mondo…

notte africana a tutti calda e schiarente di luce nel cuore…

baijo….. ruggente e nero di caldo d’Africa….

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

…raccogliendo l’invito……

22 Febbraio 2005 2 commenti

raccogliendo l’invito di Terre Rare e Surj…..

1. Prendi il libro più vicino.
2. Aprilo alla pagina 23.
3. Trova la prima frase degna del benché minimo interesse.
4. Posta il testo della frase nel tuo blog insieme a queste istruzioni.

…” ame i muri non mi sono mai piaciuti”…

Questa è tratta da un grande libro dedicato al viaggio in Africa che tutti nella vita meritiamo….

“il grande Bho!”
Del mitico Jovanotti…..

I muri

a me i muri non sono mai piaciuti
o meglio
non mi sono piaciuti nella funzione
per la quale sono stati costruiti
da chi li ha costruiti
mi piacciono i muri
da arrampicacisi
da farci dai disegni
da farci una pisciata
da farci rimbalzare la palla
io sono cresciuto
in mezzo alla strada
questo non per intenerirvi
ma perchè tra le mura
ci si sta
al massimo per dormire
poi è bello
stare fuori
all’aria aperta
tra la gente
rischiando di dormire
ma grazie a dio
anche di vivere

notte a tutti ….. africana….

….ed ora la notte….. diario di un attimo

17 Febbraio 2005 5 commenti

è scesa la notte sul cielo napoletano, suoni e colori si sono spenti, sono uscito dalla piscina dove faccio terapia per la spalla, fa freddo ed oggi preferisco fare un po di strada a piedi per starmene per i fatti miei…
fa freddo, c’è un pò di vento, pungente taglia la faccia, ho la sciarpa che mi copre la gola, il cappotto si è gelato…
cammino ed osservo un cane che cerca il suo pasto tra i rifiuti, le auto sfrecciano veloci, quasi incuranti della vita che passa accompagnata da un dolore lacerante…
e sento che anche oggi mi manca qualcosa, un senso di vuoto che riempie i giorni che passano, eppure ho una donna che mi aspetta lontano, un sogno che si sta realizzando, un lavoro ancora da definire….
cammino, sono quasi al centro, intravedo le luci, la borsa comincia a pesare, e già dimentico di essere da solo…
riprendo i miei pensieri che cercano di annebbiarsi…
ogni giorno sono sorridente, tutte le mattine prego e ringrazio il mio dio della luce che mi dedica…
ma sento che vivo ancora randagio, accosto questo dolore maledetto che ho dentro, alla gioia che mi porto negli occhi…
camminado ripensavo alla discussione avuta da poco, di quando le persone ti sono vicine per uno scopo, stasera ho chiuso con G. non mi ascolta, eppure io non chiedo do senza chiedere ma la gente non ascolta…
in una crisi di isterismo puro, sei un bastardo mi ha detto, uno stronzo bastardo ipocrita, senza cuore, ho solo detto una cosa… hai mai chiesto come mi sento, dentro intendo, me lo hai mai chiesto?
eppure tutti i giorni ci sono, ti parlo ti seguo ti ascolto…

Ivana diceva sempre… impara ad ascolare non a sentire, ad osservare non a guardare, a capire non a giudicare…
l’ho imparato ma tardi troppo tardi…
ed anche stasera, non ci sarà nessuno che dietro quella porta mi chiederà dei miei silenzi, delle mie paure, rientro… col solito sorriso dolce… tra i miei coinquilini… qualcuno mi rifarà la medicazione, una puntura di antidolorifico….
ed un’altra notte è calata sul cielo napoletano…

un’altra notte è calata dentro al cuore, e coi pensieri volo lontano alle notti là in Africa, e la paura mi assale di non essere pronto per rivivere quei momenti quei suoni, quel cielo quei colori quegli occhi dolci che ti rubano per sempre il cuore…
coi pensieri rivolo lontano nei viaggi del mondo che ho fatto…
le notti sotto il cielo del mondo tra le storie di vita vissuta…
le notti in barca, e mi manca il sapore del mare, il sale sulla pelle…
e mi mancano un po le corse in moto per arrivare da lei, gli sguardi, le liti…
un’altra notte è cala dentro al cuore…
ma domani sarò guerriero, ottimista colorato, sorridente e dolce…
come sempre, perchè sono così, non alzo mai la voce tra la gente, ho un carattere forte, combatto per tutto anche col dolore…
e domani sarò di nuovo vivo, pronto a dare tutto me stesso per tutti, per gli sguardi per M. per il mondo che mi gira intorno, per la vita…
domani sono vivo, per tutti…

ecco la mia buona notte…
è calata la notte sul cielo napoletano…spento i suoni, le luci i colori, per dare spazio alla vita che nasce, al cuore che batte, all’emozione più vera… vi dedico il mio battito più lungo e pulsante… il battito africano….

notte a tutti………baijo …… africano sempre……

Categorie:Argomenti vari Tag: , ,

…tu sei la donna….

17 Febbraio 2005 4 commenti

questo post è in cantiere da giorno, oggi è arrivato il momento di pubblicarlo, è dedicato ad M. una persona speciale che in questo periodo mi ha sconvolto la vita… spesso non riesco a ragionare…

tu sei la donna da stringere forte, tenere nel cuore e convincere della vita, giusta o sbagliata che sia…
tu sei la donna che avrei sempre voluto, inseguito, cercato, sognato, desiderato….
tu sei la donna della mia pioggia, dei miei nuvoloni, della mia tristezza…
tu sei la donna che sogno, che bramo, che ardo, che mi riscalda…
tu sei la donna proibita, di vita dolce e sentimenti puri….
tu sei la donna che anima la mia anima, che vive la mia vita, che respira i miei respiri…
tu sei la donna che non ho mai avuto….
tu sei la donna…. per sempre….

baijo dolce ed africano…… M.

Categorie:Argomenti vari Tag:

… un altro buongiorno dolente…

17 Febbraio 2005 3 commenti

stamane un buongiorno dolente, per tutti sempre simpantico e sorridente, caldo ed africano, fiero a simpatico, lucido e pensieroso….

il sole è sorto caldo e fiero come sempre, il freddo è impagabilmente pungente, notte passata tra dolori e pensieri, niente stelle e niente calore per un cuore ancora freddo….

BUONGIORNO a TUTTI……

vi dedico una canzone…..
FOR EVER ANGEL (AXEL RUDI PELL)

Tu sei nato nel giorno del giudizio
ma non ti preoccupi e vai per la tua strada
tu vivi la tua vita e fai le tue regole
in compagnia per sempre, liberi la tua anima

corri con i tuoi fratelli
attraverso il vento e la pioggia
tu sei orgoglioso del tuo colore
e non puoi sentire sofferenza

per sempre angelo
continua a correre
e combatti per la tua giustizia
per sempre angelo
ruggisci tuonando
attraverso la notte senza fine
notte senza fine

a volte ti sembra di ballare con il diavolo
e ti accorgi che il prezzo per la liberta? e? alto
la fratellanza nella tua vita e? la cosa piu? importante
questa e? stata la tua scelta, tutto per uno e per tutti

corri con i tuoi fratelli
attraverso il vento e la pioggia
tu sei orgoglioso del tuo colore
e non puoi sentire sofferenza
non sentire sofferenza

per sempre angelo
continua a correre
e combatti per la tua giustizia
per sempre angelo
ruggisci tuonando
attraverso la notte senza fine

corri con i tuoi fratelli
attraverso il vento e la pioggia
tu sei orgoglioso del tuo colore
e non puoi sentire sofferenza
e non puoi sentire sofferenza

per sempre angelo
continua a correre
e combatti per la tua giustizia
per sempre angelo
ruggisci tuonando
attraverso la notte senza fine

per sempre angelo
per sempre
continua a correre
e combatti per la tua giustizia
per sempre angelo
sempre angelo
ruggisci tuonando
attraverso la notte senza fine
per sempre angelo

baijo…africano…….