Archivio

Archivio Aprile 2005

facce da treno….

30 Aprile 2005 5 commenti

salve ragazzi, eccomi con la voce della vostra notte a raccontarvi una nuova emozione….
Oggi sono stato a Roma per un colloquio, ovviamente col caos dei turisti e del blocco del traffico che sta vivendo la Capitale, ho preferito andare in treno, comodissima invenzione per non stancarsi…
Appena entrato ho avuto l’impressione che avevo da bambino, le facce che incontri sui treni sparsi nel mondo sembrano tutte già conosciute… all’andata nello scompartimento c’era un’intera famiglia, della provincia casertana, c’erano i due nonni, poi il figlio con la moglie ed i nipotini… piccoli…. Andavano a Genova….
erano contadini, si vedeva dai vestiti, ma soprattutto dalla loro faccia, bruciata dal sole, dalle mani tozze e ruvide, dai loro sorrisi segnati dalla fatica di tutti i giorni… quasi mi sentivo imbarazzato per come fossi vestito, ero in giacca e cravatta, la sciarpa in seta, il jeans…
e loro mi guardavano con quell’aria ammirata per come mi muovevo e leggevo il giornale, si scusavano continuamente per il chiasso dei bimbi, e poi il figlio ha tirato fuori dalla tasca delle caramelle, e continuamente me le porgeva quasi come se si volesse far perdonare del loro diverso modo di comportarsi… il nonno si era addormentato, così dopo un po la nonna mi ha guardato e mi ha chiesto dove ero diretto… senza mezzi termini col suo italiano napoletanizzato, senza vergognarsi fiera di essere…
le ho risposto a Roma, sono diretto a Roma…
e lei allora mi ha detto se fossi uno importante, perchè avevo la faccia da uno importante…
Ho sorriso facendole capire che sono uno qualunque, niente di particolare…
Così con un sospiro, per darsi coraggio ha cominciato a raccontarsi…
Erano diretti a Genova, si trasferivano a Genova, per sempre, perchè nel paese non si poteva stare, le terre non si potevano più tenere, il raccolto fruttava poco e lo Stato gli aveva tolto anche la concessione del tabacco…

… Noi abbiamo sempre fatto questo, siamo nati facendo questo, lasciamo le vacche, lasciamo la terra, la casa, e ce ne andiamo da mia figlia, forse lei ci sistema un poco…

mentre la vecchietta raccontava mi chiedevo come una famiglia abituata alle proprie tradizioni, alla terra, alle radici, alla forza del sole potesse lasciare tutto di punto in bianco per ricominciare daccapo in un posto diverso, con abitudini diverse, sembra difficile da credersi ma loro in quel momento venivano attraversati da due diversi sentimenti, lo si leggeva chiaro negli occhi di tutti, c’era la tristezza di lasciare la vita la propria vita di sempre… e la gioia di poter ritornare a vivere… di nuovo vivi…
il piccolo piangeva voleva la palla, la bicicletta, voleva correre di nuovo coi piedi nella sua terra… e la mamma con gli occhi tremendamente tristi gli spiegava che a Genova avrebbe visto il mare…
così il piccolo ha cominciato a sognare….

Buon viaggio Signori… ho augurato scendendo… e la vecchietta…. mi ha guardato e mi ha detto se diventate importate fate qualcosa per noi… arrivederci… e mi ha sorriso ….

Al ritorno invece, nello scompartimento, c’erano tutte donne, ognuna di loro una vita da raccontare, di fronte a me una donna manager sicuramente, leggeva un oscar mondadori,, vestita elegantemente, col giacca e pantalone, camicia, ben truccata, aveva attorno a quarant’anni, parlava spesso al telefonino in inglese, poi in un italiano perfetto dal quale non traspariva nessuna cadenza…
di fianco a le una ragazza napoletana dall’accento marcato, giovane, giovanissima, guardava con gli occhi profondi, impauriti, ha cominciato a raccontarsi con una signora di fianco a lei, quest’ultima veniva da Livorno era andata dalla figlia che era in ospedale…
la ragazza raccontava che veniva da Roma era andata a cercare qualcosa di buono perchè il marito non riusciva a trovare lavoro…

… io ho ventitre anni signò… vedete ho la fede, mi sono sposata l’anno scorso, però non funziona signò, mio marito non è cosa, non trova lavoro e così so venuta a Roma per vedere di trovare io qualcosa… signò, ma mo ci lasciamo… perchè non posso fare questa vita… io sò giovane… e poi a dire il vero non è che lui mi ama tanto, perche se mi voleva bene come dice non mi faceva venire a Roma, sola sola….

nello scompartimento c’era un’altra donna di firenze che scendeva giù per lavoro e poi una signora che veniva da Torino e scendeva a Formia ….

La ragazza guardava tutto osservava ogni singolo movimento, aveva gli occhi vispi e vivi… mentre tutti noi altri eravamo assorti nei nostri pensieri lei aveva la voglia di viversi il suo mondo…
Forse scesa dal treno si sarebbe confusa col resto del mondo, ma in quel momento voleva viversi la sua vita….

E poi la voce….
Infine oggi il mio viaggio a Roma è stato accompagnato dalla voce… da una voce particolare… dalla voce della mia nuova vita…

ecco le facce da treno tutte già conosciute… tutte vissute di una vita vissuta….

notte ragazzi……………

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

tagliami l’anima….

28 Aprile 2005 3 commenti

Ho messo via un po di cose, il mio viaggio in Africa si avvicina, e tra i libri che ho deciso di portare con me ho trovato un pezzo di carta, un foglio stracciato, ha una data importante anzi importantissima, dopo circa dieci anni da quella data affronto di nuovo la passione per l’Africa…
Vi riporto quello che c’è scritto su quel ricordo…

tagliami l’anima…

ciao maledetto ricordo, sei apparso come al solito, come un fantasma per chiedermi cosa sono, ormai ho perso i suoi occhi da mesi, e tu ritorni come un viaggio, vuoi rapirmi il cuore, ma i pezzi importanti sono rimasti a terra in quella pozza di sangue… si è vero, anche l’Africa custodisce dei momenti belli, ma non sono come quei giorni…
mi rigiro e rivedo ancora le foto appese a quel filo,ci sono pezzi di occhi, mani tese, sorrisi sparsi… e mi chiedi tu a me il perchè…
mentre io ti chiedo di darmi un motivo, uno solo per continuare a credere in questa vita di merda, tu mi chiedi il perchè…
lo so che sei solo un maledetto ricordo, legato ai sorrisi ed alla felicità di un mondo che sembrava irreale, ma so anche che adesso sto male…
ti chiedo tagliami l’anima, falla a pezzi, riduci in mille piccolo frammenti sparsi nel mondo, randila oscura, cancellala, dai tagliami l’anima…
ti sfido, sfido il mio ricordo, sfido la mia vita… sfido te e quello che voglio… sfido tutto….
ed accome come nasce la mia Africa, come un fiore o una canzone, senza motivo, come la pelle…

L’alba rende tutto così magico, l’aria si respira a pezzi, sarà la felicità di questo posto, i sorrisi che la gente ti regala anche senza volerlo, la vita che ti fa viva, c’è un profumo indescrivibile, dolce e forse magico…
tutto qui sembra magico, sarà la felicità che mi porto dentro, osservo Ivana mentre prepara le foto, e lo zaino…
vorrei vivermi per tutta la vita, ma so che presto finirà e so anche che quest’Africa, mi taglia l’anima rubandomi il pezzo più dolce…
Che bella l’Africa…

baijo dolce a tutti……

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

…. che notte….

27 Aprile 2005 3 commenti

salve ragazzi, rieccomi dopo un po di tempo con una domanda, a cui non saprò mai dare risposta….

che notte sarà questa….

io intanto vi auguro la mia buona notte, africana, di vento calda, di profumo inebriante, di dolci sentimenti, di infinito amore e come sempre, una notte tra i miei pensieri….

semplicemente buona notte……

Categorie:Argomenti vari Tag:

….parlando con *M*….

26 Aprile 2005 2 commenti

Forse queste parole sono quelle che negli ultimi giorni, avrei dovuto dire e sentire dentro, prima di commettere errori… che credetemi ne sono pentito…
Questo è l’elogio ad *M* la person più dolce e cara che terrò per sempre dentro, per la mia vita…

Rileggevo i vecchi post e poi la tua mail…
e pensavo alla vita che mi gira attorno a quello che sono stato ed a quello
che sono, in un attimo il passato si è riaffacciato e sostituito ad un presente che cercavo di cambiare…
è bastata una serata storta, due coglioni al momento sbagliato, ed io cattivo come prima, in fondo credo che non sono mai cambiato veramente…
ripenso alle volte che mi scrivevi … ma merito tutto questo… ed io entusiasta della vita ti davo le mille risposte… in fondo quelle risposte le stavo dando anche a me… ed oggi le ritrovo giuste…esatte…
Si è tutto pronto… e di nuovo esco di scena… che buffo, sorrido al fatto che tutto è un giro, la vita che ti cambia, tu che vuoi cambiare la vita e quando tutto sembra essere perfetto in equilibrio, c’è qualcosa che si inclina…
La mia Africa mi aspetta…. anche per questo…
La vivrò col sorriso di sempre, con la dolcezza, con la magia e la paura…
Sarò felice, perchè sono felice….
Ma prima di tutto concedimi una sola cosa….un tuo sguardo, intenso dolce e bello più che mai…
ti voglio bene…… e te ne vorrò per sempre….

teneramente….

Categorie:Argomenti vari Tag:

Io incantatore di te?.

23 Aprile 2005 1 commento

Eccomi nelle vesti dell?incantatore di donne, con la magia delle parole, con gli sguardi mai dati, con le frasi del cuore, con l?anima in frantumi, con la consapevolezza di esserlo e con la voglia di continuare su una via sempre più solare? eccomi a vestire le vesti dell?incantatore dei cuori?
Eccomi a raccontare delle mie mani su una pelle non ancora conosciuta, come velluto tre la righe strette e fitte del mio cuore, dove non passa il sole, dove nessuna porta è per sempre?
Ed io raccontando di me e della mia anima a versi maledetta con tratti duri ed affascinanti? resto l?incantatore di te?.
Allora mentre pensi di me a regalare parti di cuore e pezzi d?anima? eccomi a raccontare di un battito dolce per un attimo intenso?.

Sognare del tuo velluto,
di te vestita delle mie mani,
sognare dei tuoi occhi? grandi?
col sole riflesso?.
Sognare di noi sul grande tappeto blu?
Ed ancora di quel tramonto che non ho ancora lasciato?
E poi di noi ?.
E poi di te?
Ed ecco un mio battito?
La voce, il cuore che pulsa? un sorriso?
Un ricordo che invade l?anima?
Ed ora la voglia di noi?
Stretti in quest?attimo di noi?.

Come un profumo al vento svanito,
l?incanto di noi in una parola detta mai?

Amore?

Baijo africano??? sempre???

Categorie:Argomenti vari Tag:

….è finita la caccia….

23 Aprile 2005 1 commento

In questa notte di luna piena, a me carissima per tutto quello che mi porto dentro tra i ricordi, si è conclusa la caccia grossa?
Dovete sapere che in Africa la caccia si divide in caccia grossa e caccia piccola, in Inghilterra invece c?è un codice di rispetto per cacciare la preda?
Bene io ho fuso le due cose e stasera ho concluso la mia caccia?.

Stasera ho beccato quei due ciglioni che mi hanno fatto la rapina l?altra notte?

Vicino la palestra dove mi alleno c?è un bar dove si fa sempre moltissimo casino, e stasera uscendo ho visto la moto che quei due stronzi avevano? ho chiamato Fabrizio il mio maestro e ci siamo messi in attesa che uscissero? appena mi hanno visto sono saltati in moto e sono scappati, ovviamente non sapevano che dietro di loro c?era un ex corridore, l?iseguimento a tratti spettacolare e molto pericoloso si è concluso in una strada secondaria poco trafficata?
Ovviamente quando uno è coglione non ragiona, si sono fermati ed hanno preso una spranga di ferro e volevano fare chissà cosa?

Domattina se si sveglieranno ed avranno la forza di alzare la testa? penseranno ad un treno in piena che li ha investiti??

Ragazzi vi giuro, non è ne per il telefonino ne per i soldi?. Era solo per riprendermi la mia anima?.

Notte di pace a tutti????.

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

una notte sottile africana

22 Aprile 2005 1 commento

in questa notte di pioggia sottile… voglio augurarvi la buona notte con un altro piccolo pezzo della mia Africa…. che tra un po vorrei fosse anche un po vostra….

da lontano mi affaccio e vedo una dona gigantesca, il vento sposta tutto ed offusca la visuale mentre il sole smette col caldo, e lascia il posto ad una fredda notte…
la guida ci dice di chiudere bene la tenda che stanotte, il vento farà da padrone e sentiremo il grande oro urlare dal dolore…
si spengono anche le luci delle guide i cammelli accovacciano le loro stanche gambe…
prima un sottile fischio come se ci avvertisse che la notte è pronta per cancellare il giorno passato e fare spazio al nuovo caldo…
ed ora un grido sottile, Ivana ha paura e mi stringe… il vento padroneggia su noi, sarà l’imperatore assoluto del grande deserto…
e domani sarà caldo come non mai….

anche questa notte sarà insonne e da ricordare….

Vi auguro che la notte di oggi sia silenziosa e quieta…
notte africano per tutti….

Baijo dolce……..

mi fai stare bene….

21 Aprile 2005 2 commenti

Da quando tu, sei scesa dentro me
ho capito che non era bello niente, perché niente è come te……
e tu, in un quadro di VAN GOGH ti eri persa tra i sentieri….
ma dov’eri
prima di……..TOCCARE ME..!!!!!!!!!!
da quando poi ….. innamorati o no…
ho capito che eri come ti immaginavo
e che eri proprio te
MI FAI STARE BENE MI FAI STARE BENE
E DI STARE BENE NON MI STANCO MAI
MI FAI STARE BENE, MI FAI STARE BENE
sembri l’alba di un mondo…CHE SIAMO NOI

SCIABADA’

ricordo che ….giocavi insieme a me.. mi parlavi di un
amore misterioso ed io geloso poi di chi ? …………. DI ME!!!!!!!!
E NON MI ACCORGEVO CHE….
ero già nei tuoi pensieri, e non capivo, non volevo, NON LO SO!!

MI FAI STARE BENE MI FAI STARE BENE
giocano i colori e non ti fermi mai
è bello ritornare, è bello per amore
in un giorno uguale non ti ho vista mai …proprio mai
proprio mai…

SCIABADA’

MI FAI STARE BENE MI FAI STARE BENE
E DI STARE BENE …. NON MI STANCO ………… dai!
MI FAI STARE BENE, MI FAI STARE BENE
meglio di cosi non sono stato mai
mai….. E IO TI TENGO QUA…………e io ti tengo qua!

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Non ci facciamo compagnia….

20 Aprile 2005 4 commenti

Ciao ragazzi, in questo periodo in cui sembra che il tempo sia un gigantesco tiranno, che con la sua forza mi ha rubato i pensieri e le parole…
In questi istanti eterni di silenzi che mi esplodono dentro, e che non vanno via… ora che sono pronto ad affrontare la mia vita, con una particolare accortenza al cuore ed all’anima…
Non lascio ne un ricordo ne un pensiero…
Vi lascio il teso della canzone che sto ascoltando…

Questa è per tutti voi…

Non ci facciamo compagnia

Come ami tu…Non si ama mai
Non lasci niente al caso tu…
Sorridi poi ti butti giu?
E’ strano come ami tu
Lo fai di piu? di piu? di me
E me lo sento addosso…
E io a rincorrerti…A dirti che ?
Ti amo come mi ami tu
Ma tu di piu? …ma tu di piu?
io qui in ombra e senza cielo
Come un fiore in un cortile
Ma tu di piu? …Ma tu di piu?
Sempre piu? forte e solo tu
Non ci facciamo compagnia

Noi non ci facciamo compagnia
Bruci vita e fai volare il tempo
io ti vengo dietro ma in affanno
Stanco di doverti e di spiegarti
Che un amore vero sa? tacere!!!
Noi non abbiam piu? la stessa ora…
Tu dormi e io passeggio in un cortile

Come ami tu…non si ama mai
Solo una volta in una vita
Te ne convinci sempre piu?
Vorrei spiegarti invece che
Vorrei da te serenita?…La parola amore
No… Non basta piu? …non e? piu? qui
E’ quindi un vivere a meta?
Ma tu di piu? …Ma tu di piu?
Sempre piu? forte e solo tu
Non ci facciamo compagnia

Noi non ci facciamo compagnia
Bruci vita e fai volare il tempo
io ti vengo dietro ma in affanno
Stanco di doverti e di spiegarti
Che un amore vero sa? tacere!!!
Noi non abbiam piu? la stessa ora…
Tu dormi e io passeggio in un cortile

ciao a tutti e buon viaggio tra i vostri pensieri…

la notte rossa…

19 Aprile 2005 3 commenti

ciao ragazzi eccomi nei pochi ritagli di spazio che il tempo mi concede, dedico la mia notte a tutti voi, la dedico a chi oggi mi ha detto che mi vuole bene, a chi chiede di me e della mia Africa, a chi in silenzio legge senza lasciare segni, a chi non ha avuto il coraggio di dirmi quello che sono, a chi tra le righe false e bugiarde della mia vita ha riposto un fiore dell’anima, al mio angelo custode, ai bambini, a Stellina, a *M*, a Carla, a Cli, a Gioia, danydonna, merit, ruggero, nickyjane83, coccinella, gioia, violet, oceano, OkkiBlu,, iside75, linda, infinitacercadamor, pink_fairy, occhidisperanza, unanessunacentomila, la ranger, uncuoredibimba, eloises, tulipanogiallo, nucch!, achlis, adelasia, janis,
selvaggia000, unalbachiara, byrbabi, Aquila, alcebianca60, _Mati_, iside75, Cippola, malekon, marlin, tatina1982, zingara,
goticarea , Veil, sibilla, nephret, e tutti coloro che non ho menzionato…. non me ne vogliano…

Vi porto sul sogno il mio di questa notte…

… segui il profumo della vita, non senti cosa ti dice il silenzio, segui il mio profumo ecco, ora ti tengo per mano, seguimi mentre io sfioro con lo sguardo la tua pelle, segui il ritmo del mio cuore, sarai con me sulla mia nuvola, in volo io e te in questa sera rossa, in volo verso noi…
soli su quel placido mare, con le stelle che sorridono ai nostri sguardi, mentre arriviamo in quella parte del mondo che pochi conoscono e nessuno sa…
ti porto con me nella mia Africa, avremo il cielo stellato come tetto, il mare come letto, e tutti i tramonti del mondo come amici…guarderemo la notte rossa…saremo amanti perfetti, di un amore incessabile, solo il grande oro potrà dividere i cuori, e non ci saranno venti che placheranno la passione, e non ci saranno scorpioni che morderanno i cuori…saremo noi io e te nella notte dei tempi…fermeremo la vita… e nessuno saprà della nostra anima fino a quando il sole non porterà le nostre gioie al mondo intero e saremo noi… io e te i padroni dell’anima…gli angeli nostri ci custodiranno con tutti i segreti e saremo io e te…

per sempre noi…..

Mentre tutti sognate i vi porto con me in Africa….

Notte africana sempre….

baijo….

Categorie:Argomenti vari Tag: ,