Archivio

Archivio Dicembre 2005

Buon Anno

30 Dicembre 2005 1 commento

Semplicemente Buon Anno a Tutti….

Categorie:Internet Tag: ,

La notte di ultijmo

28 Dicembre 2005 3 commenti

Sai Simo tu sei l’unica a non chiamarmi ne Lu ne ultijmo,
e sei l’unica a cui dedico la mia buonanotte tutte le sere….
questa volta ti dedico la buonanotte di ultijmo guerriero africano di sempre…..

metti in sottofondo la nostra canzone….

…mentre il sole si spegne tra i monti d’africa per riaccendere il giorno ion qualche cuore lontano dedico il mio pensiero notturno, sussurrato e sempre caldo, con la voce roca che stasera un po mi ritrovo….
tra una birra ed una boccata di fumo ripenso alle corse che avrei voluto fare, a quanta gente mi avrebbe voluto fottere, ed a quanta ne ho fottuto, …
tra il gusto amaro dei miei ricordi ti dedico un dolce pensiero che non sia mai cattivo….

… occhi dolci in cui voglio sprofondare per sempre,
per non avere freddo,
per non avere paura,
per non difendermi dal mondo,
occhi dolci in cui voglio perdermi,
in cui non ho voce se non la tua,
occhi dolci che mi riempiono il cuore,
senza battiti,
solo forza….
occhi dolci per questa ntte miei,
per questa notta amanti perfetti,
per questa notte zingari del mio cuore…
per questa notte….
tra i mei occhi….

che il buoi non sia tenebroso,
non sia faticoso,
non sia doloroso,
che il buio sia dolce come i mei baci….

notte africana…..

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Buon Natale

23 Dicembre 2005 3 commenti

Dedico il mio Buon Natale a tutti voi, chi mi conosce bene sa che per me non esistono auguri, così dedico i miei pensieri a tutti….

…. la vostra buona stella possa risplendere in una notte senza luce, che vi sia da cammino, che segni il vostro passo, che vi faccia compagnia, pace ed amore ai cuori, che sia luce quella vera, che sia per sempre….
un sorriso ricordando i vostri cuori, mi mancherete, ed io forse, ma per tutti ci sarà la mia preghiera africana, che giungerà alla vostra anima lasciando quell’eterno calore che non lascierà mai la vostra vita…
vi voglio bene e che questo Natale sia per sempre…..

baijo africano….

Categorie:Internet Tag: ,

… il più bel dono…

20 Dicembre 2005 2 commenti

non ho mai ricevuto regali di natale belli come quello di quest’anno, il più bel dono che io abbia potuto avere nella mia vita…

Credo agli angeli che arrivano per insegnarci a disegnare i nostri passi nel mondo, oggi disegno la mia via come voglio e dedico queste righe al mio angelo…

Sei il più bel dono che abbia mai avuto…
hai cambiato il mio cuore…
oggi è diverso…
tutto il mondo sorride un po di più…
anche nei miei silenzi ci sei…
lascio aperta la porta del tuo angolo triste…
so che entrerai senza rumore…
non ho mai avuto un dono nella vita…
c’è sempre una merce da scambiare…
con te nulla…
solo la voce che mi riempie i vuoti dell’anima…
solo i battiti che mi riscaldano dal freddo…
solo le tue dolci risate…
ed ora una foto che mi lega ad un mondo di noi…
mi manchi sai…
mi manca la tua voce…
le tue mani…
il nostro mare che ci aspetta…
ed un domani che non farà più male…
sei il più bel dono che io abbia mai avuto…

e questa è la mia buona notte sussurrata, mentre dormi da sola, appoggia per un attimo la testa sulla mia spalla, ed io mi perdo nei tuoi occhi chiari come il mio cuore, per non tornare a questo freddo che mi fa sentire solo, ti stringo per non perderti come ho già fatto una volta, e non piango se mi manchi, non dormo se non ci sei…
e vorrei…. molte più cose….
ma questa è la nostra vita….
e mentre il nostro amore si divide….
le stelle quelle buone vegliano sulla nostra buona sorte, che sia per sempre…

notte africana vampiro…

Categorie:Argomenti vari Tag:

Caro Babbo Natale.

12 Dicembre 2005 3 commenti

Caro Babbo Natale,

innanzitutto ciao, ti sembrerà strano che ti scriva oggi.
A 26 anni di distanza dall?ultima lettera, è da parecchio che ormai non credo più né a te né a nessuno, ti ricordi quel natale, ero a casa dei nonni, perché Do. Stava male, ti ricordi? Ti ho aspettato sveglio fino a notte fonda, e poi quando mi sono alzato ti ricordi dove eri?
Sotto le coperte con la zia, ed i tuoi vestiti a terra, sparsi nella stanza?
Mi crollò il mondo, è da allora che non ho creduto più nei miti e ne gli eroi, e da allora che allontano tutti quelli che mi considerano un punto di riferimento, perché come te, non esistono né miti né eroi, esistiamo solo noi e la nostra vita.

Allora ti chiederai perché, sono qui a scriverti?

Bella domanda sai, ti scrivo perché vorrei chiedere un po di cose, e siccome io, non credo a nessuno, mai due giorni nello stesso posto, quando entro in un locale studio le mie cinque via di fuga, non riesco a dire ti amo se non per staccarmi da chi mi sta vicino, non scappo mai lo sai, non chiedo mai, e non cerco se non per rubare e sbranare un?anima, e poi via come sempre nella mia notte, ma ora ti scrivo perché forse tu puoi esaudire qualche mio piccolo desiderio, perché abbiamo un conto in sospeso, e perché cazzo sei Babbo Natale.

La prima cosa di cui ti voglio parlare è di mia madre lo sai oggi viviamo lontani, lei sarà via per sempre, e mi manca e non riesco a parlarne con nessuno, vorrei che tu le mandassi un angelo per proteggerla e non farla sentire sola, per darle forza, e regalarle un sorriso tutti i giorni finchè, avrà la voglia di sorridere, mi manca sai, e sai anche che senza di lei non sarei più io, si ci sentiamo ma la voce non basta? e non dirmi di andarla a trovare lo sai che farei la fine dell?altro anno, quando ho lasciato tutto e tutti perché mio padre?. Lasciamo stare?.

Ti chiedo anche un piccolo angelo per lui, perché possa stargli vicino sempre?.

Poi ci sono molte persone per le quali ti chiedo un angelo, solo perché sono care al mio cuore? non te le nomino loro sanno di esistere nella mia vita? sempre?.

Vedi in questo periodo divento cattivo, mi chiudo dentro, ho già sbarrato di nuovo il mio cuore, le vetrine illuminate, i regali, la gente e la musica bella, e non ho una mano da stringere, non ho due occhi da affogarci dentro?

Ti chiedo un altro angelo, caro Babbo Natale, lo voglio regalare a Simo, la mia metà perfetta in formato femmina, perché sappia sorreggere i suoi sguardi fieri, le lacrime soffocate, i suoi momenti di pazzia, i suoi silenzi, le sue risate folli, perché io sarei così proprio come lei. Ma te la immagini. Babbo Natale, mentre si alza nel suo ufficio, si accende una sigaretta e si avvicina alla finestra che da sulla strada, mentre triste ed in silenzio cerca di sfollare la sua mente dai miei pensieri, la immagini mentre cammina lentamente tra le sue cose, e sfiora i miei occhi lontani, regalagli il mio angelo perché non la faccia sentire sola? mai più sola?. Perché le nostre anime possano diventare una sola?.

Ed ora caro Babbo Natale ti chiedo una cosa l?ultima cosa, ?. Un attimo di felicità?..

Baijo africano?.

Categorie:Argomenti vari Tag: , ,

Buonanotte

9 Dicembre 2005 2 commenti

ed ora la mia buonanotte, tu la leggerai domattina come tutti i giorni, hai ormai spento il nostro mondo, ma non i nostri pensieri, basta poco per sentirci lontani, tu hai un’altra vita da vivere, un’altra fata che ha le sue speranze in te, un altro uomo che ama i tuoi occhi forse più di me….

e poi ci sono io, nessuna domanda, poche risposte, un mondo di parole, e le nostre voci, le cosa che entrambi sappiamo senza avercele dette mai, ed i nostri sogni, e la voglia di prenderci, rapirci, averci l’un l’altra, amarci, ma senza mezzi termini…

siamo l’una la copia esatta dell’altro, stesse passioni, stesse speranze, stesso modo di vivere….

ed io vorrei una figlia femmina come te, e tu un figlio da me, a dividerci oggi km di passioni mai vissute, km di vite mai avute,

e gia ti immagino stasera mentre guidi verso casa, con la smania della mia voce la nostra canzone che ti parla e la testa verso i miei pensieri,
mentre io guido forte veloce, per ritornare nel mio silenzio ad aspettare e sperare che la notte passi presto e lasci il passo ad un sole un pochino più caldo, sperando, e non vivendo si speranza, di sentirti almeno per non impazzire, per non morire di quel dolce dolore del tuo cuore, senza mai pensare un’altra mano nella tua, un’altra bocca sulla tua, un’altro corpo che ti sfiora….

e sono immerso in questa storia che sembra impossibile, ma tu ci sei e vorrei rapirti per poi combattere contro quel futuro che sarà devastante, perchè dopo di noi ci sarà il nulla…

nessun altra vita dopo di noi….

ed ora ti amo più che mai….

sai dove trovarmi vero?….
da quella parte del tromanto che solo io e solo tu conosci….
quella più dolce….

buonanotte,
che questa notte sia diversa dalle altre,
non sia insonne,
non sia bastarda,
non sia cattiva,
non sia….

perchè so che domani sarà…. dolce con te….

Categorie:On the road Tag:

la mia rabbia…

6 Dicembre 2005 1 commento

stasera la mia rabbia intensa, ancora più forte che mai…
ho ricevuto una nuova telefonata i medici dicono che le condizioni non migliorano, e questo è preoccupante, la trasferiranno in terapia intensiva…

cazzo Micky ti conviene scappare finchè vivi, sarò il tuo incubo peggiore…

dedico questo post a Franci….

Ero bella e i tuoi capelli toccavano il cielo,
i tuoi occhi profondi come la mia notte,
le labbra quelle dolci ed intense,
e poi tutti gli attimi passati assieme…
Ti ho odiato sai,
di quell’odio profondo,
da quando non sei stata più la mia Fra’,
ambiziosa e senza scrupoli…
senza cuore proprio come me…
ho accetato la tua vita con lui….
ho accettato di fare un passo indietro
per la tua felicità…
ero triste e rabbioso …
ma mi bastava vederti sorridere…
ed il mio mondo si colorava
dei tuoi occhi del tuo cuore…

ieri, una chiamata dall’ospedale, corri Lu., Franci sta male, stavolta micky è andato giù pesante vero… stavolta non si è fermato, nè alle lacrime, ne al sangue…

Ti voglio bene Franci ha un pezzettino del mio cuore chiuso per sempre….

Ritorna in piedi, ritorna a sorridere, ritorna splendente…
ritorna la nostra Franci…

notte africana….

Categorie:Argomenti vari Tag:

i miei pensieri nella notte…

5 Dicembre 2005 1 commento

Salve mondo blog, oggi vi dedico i miei pensieri di questa notte, poco africana, molto polare, qui piove e forte….

… ho sognato ad occhi aperti
mentre i miei pensieri nella notte
correvano lontano in un mondo
che immaginavo solo io…
la mia pazzia era tutto,
le risa confuse,
le lacrime mai scese,
battiti di cuore rubati senza senso,
parole parole parole ,
la tele gridava forte,
due donne si baciano,
la stanza gira in un vortice sontuoso,
chiudo gli occhi e la luce si è spenta,
continua a girare tutto in questo maledetto silenzio,
ho la gola secca
provo ad alzare la testa per scendere,
è inutile tutto gira troppo velocemente,
non posso appoggiare i piedi a terra…
la terra non c’è
sotto di me tutto e vuoto…
provo a gridare,
voglio scacciare il mio malessere…
ma sono muto,
non ho voce…
che strana sensazione….
ed ora i miei pensieri nella notte…
corrono veloci…
sempre più forti ..

il mio cuore è tuo,
ora mentre il mio destino ha deciso di incrociarsi col tuo,
il mio cuore è tuo,
e ti chiedo se domani non dovessi cercarti cercarmi,
che giorno sarebbe,
sento il bisogno di te,
dei tuoi attimi,
della voce che sento mia,
ho bisogno dell’altra metà che credevamo non esistesse,
di quella parte di noi che solo noi conosciamo,
ed io sono una parte di te,
tu di me…
lascio la mia anima,
spero che stanotte corra assieme ai miei pensieri…
si appoggi sulla tua…
mentre i tuoi occhi riflettono la vita,
quella che vorrei…
senza lacrime,
solo risa quelle forti le tue…
le tua felicità…
il tuo essere femmina…
guerriera…
il tuo completarmi…
il tuo essere…

per sempre ….

notte africana…

baijo…..

Categorie:Argomenti vari Tag: , , ,