Archivio

Post Taggati ‘anima’

la mia anima nei tuoi occhi…

25 Gennaio 2006 1 commento

Mi manchi, troppo per come sono fatto io, mi manchi tra le mie cose, tra l’essenziale della mia vita, ed oggi vorrei che la notte fosse magica, di una magia irripetibile, vorrei chiudere per un attimo gli occhi, immergermi in un profumo dolce come il tuo, e riaprirli solamente quando il mondo fosse finito, perchè così sarei sicuro di averti vissuto per l’eternità….
per i miei sogni, per il mio volerti….
sono così nostalgico e silenzioso, solare e scontroso, sono giorno e notte assieme, la chiarezza ed il buoi, mi sciolgo alla tua voce, poi mi indurisco alla vita che gira a puttane….
riesco a disfare ed a creare il mio mondo come mi piace e disfarlo ancora…
e non ho più paura….
ed ora ti voglio…
nella magia di questa notte fare l’amore…..
voglio la tua voce dentro me, mentre mi tocchi l’anima, ed io metto i la mia anima nei tuoi occhi, mentre il tempo passa e scorre verso una vita che voglio fermare, carezzare sfiorare, ma vivermi con te…
ed ora vorrei le tue mani su di me, mentre l’anima mia nei tuoi occhi mi dice che ora è il tempo giusto per amare e farmi amare….
vorrei sentire le cose che non ho più sentito…
nessun paragone nessun ricordo solo il presente io e te…
soli col tramonto, soli nella parte più dolce soli… in questo mare di vita, e mentre mi scorri dentro nel mio sangue, alternando ogni mio battito ad una tua passione, ti chiedo….
stringimi forte….

magica notte africana….

Lu.

Categorie:On the road Tag: , ,

tagliami l’anima….

28 Aprile 2005 3 commenti

Ho messo via un po di cose, il mio viaggio in Africa si avvicina, e tra i libri che ho deciso di portare con me ho trovato un pezzo di carta, un foglio stracciato, ha una data importante anzi importantissima, dopo circa dieci anni da quella data affronto di nuovo la passione per l’Africa…
Vi riporto quello che c’è scritto su quel ricordo…

tagliami l’anima…

ciao maledetto ricordo, sei apparso come al solito, come un fantasma per chiedermi cosa sono, ormai ho perso i suoi occhi da mesi, e tu ritorni come un viaggio, vuoi rapirmi il cuore, ma i pezzi importanti sono rimasti a terra in quella pozza di sangue… si è vero, anche l’Africa custodisce dei momenti belli, ma non sono come quei giorni…
mi rigiro e rivedo ancora le foto appese a quel filo,ci sono pezzi di occhi, mani tese, sorrisi sparsi… e mi chiedi tu a me il perchè…
mentre io ti chiedo di darmi un motivo, uno solo per continuare a credere in questa vita di merda, tu mi chiedi il perchè…
lo so che sei solo un maledetto ricordo, legato ai sorrisi ed alla felicità di un mondo che sembrava irreale, ma so anche che adesso sto male…
ti chiedo tagliami l’anima, falla a pezzi, riduci in mille piccolo frammenti sparsi nel mondo, randila oscura, cancellala, dai tagliami l’anima…
ti sfido, sfido il mio ricordo, sfido la mia vita… sfido te e quello che voglio… sfido tutto….
ed accome come nasce la mia Africa, come un fiore o una canzone, senza motivo, come la pelle…

L’alba rende tutto così magico, l’aria si respira a pezzi, sarà la felicità di questo posto, i sorrisi che la gente ti regala anche senza volerlo, la vita che ti fa viva, c’è un profumo indescrivibile, dolce e forse magico…
tutto qui sembra magico, sarà la felicità che mi porto dentro, osservo Ivana mentre prepara le foto, e lo zaino…
vorrei vivermi per tutta la vita, ma so che presto finirà e so anche che quest’Africa, mi taglia l’anima rubandomi il pezzo più dolce…
Che bella l’Africa…

baijo dolce a tutti……

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

…con l’anima in frantumi…

14 Aprile 2005 5 commenti

Salve ragazzi oggi ho l’anima in frantumi…

Mi dispiace descrivere episodi di questo genere ma la rabbia è tanta, ho voglia di spaccare tutto, e non riesco a placare ne la rabbia e ne il dolore, per tutto l’odio e per tutto l’amore che provo per questa città….
Mentre tutto viaggia sulle onde della fantasia, sui pensieri silenziosi, mentre il vento porta i profumi d’oriente sotto le nostre calde membra, mentre tutti gli occhi si socchiudono al passaggio di un dolce tramonto, mentre gli sguardi teneri di una donna dedicano la vita, ed io lascio i pensieri al mio domani, al mio sole, alle mani che cerco… concentrato sui pensieri di un silenzio che si vuole imporre nel mio cuore, sul mio viaggio, sulla voglia di abbracciare tanto teneramente la mia anima… mentre tutto questo accade…

Ieri sera in palestra, la mia vecchia palestra, ho dato una mano ad organizzare uno stage di presentazioni di arti marziali, ovviamente dopo la terapia, con la spalla in completa guarigione… alla fine della serata, verso le 23.40 ho salutato gli amici ed il maestro e sono montato sulla mia moto… via verso casa…

..per arrivare da me, abito in periferia, devo percorrere una strada provinciale abbastanza affollata, spesso troppo, una volta svoltato alle porte del paese ci sono circa due kilometri completamente isolati, solitamente vengono pattugliati o comunque resi sicuri da ronde spesso anche private….
bhe ieri sera mentre attraversavo questo tratto di strada con la moto, mi si è affiancata un’altra moto e mi ha tagliato la strada, è sceso un tipo che mi ha detto di scendere… mi si è avvicinato e mi ha detto di consegnare le chiavi della moto… cosa impossibile perché non lo avrei mai fatto… ad un certo punto mentre lui frugava nelle tasche del giubbotto, senza trovare nulla… ho reagito e siamo finiti in una rissa, loro erano in due contro di me….
alla fine del parapiglia un colpo secco al viso… e sono caduto per terra… mentre cercavo di capire cosa mi avesse colpito mi hanno puntato una pistola in faccia, fredda, tremendamente fredda…

… e mò statt ferm’, si no te faccio nu buco ‘ncapo…

…ho dovuto alzare le mani, e stare alla loro legge, morale della favola, si sono presi il portafogli, il telefonino, e pur tentando di avviare la moto non ci sono riusciti… è arrivata un?auto e sono scappati via…

…questa storiella ha una brutta morale, purtroppo scene di quotidiana follia, prendono il sopravvento, ed oggi ho l’anima in frantumi, perché due coglioni, riescono a ferirti dentro, a rubarti la forza di pensare, e vorrei veramente andarmene, senza scappare, col senno di poi, con i se, i forse… non ho potuto combattere, non ho potuto reagire, mentre qualcuno prendeva qualcosa di mio… queste cose fanno male… e fanno male sempre…

un dolore indescrivibile forse più quello che ho dentro, in questo momento, che quello che ho sul corpo, la violenza psicologica fa male…

… bacio ragazzi… con un attimo di tranquilla pace…..

Ps.
Oggi ho scandagliato l?ambiente… di quei due coglioni non c?è traccia, ne segno… ma ora sono cattivo… da oggi mi trasformo in un incubo…

baijo… africano…

Categorie:Argomenti vari Tag: ,

Una nuova luce verso la mia anima…….la mia notte per la luna….

21 Marzo 2005 1 commento

Salve ragazzi ecco la mia voce al consueto appuntamento della notte, questo post è dedicato come sempre a tutti per sempre sorridendo…In particolare ad una donna che nel suo essere femminile attrae i raggi del mio cuore… bacio dolce splendore della mia anima….

Mentre questa notte resterò in piedi per scrutare la luna che mi tiene compagnia, e vedrò passare le ore ed accrescere la mia malinconia, sento dentro questo vuoto lasciato da un lontano ricordo, dalla eterna insoddisfazione che aleggia perenne nell’anima mia…
Vorrei vivere la vita come se fosse un gioco, la vorrei vivere a pieno in tutte le sue sfumature, ma non sono così, sempre forte, sempre pronto, tutto è un’eterna battaglia… non ho più pesi per poter bilanciare il mio mondo, giorni come questi mi rendono rabbioso, animale, e spesso bastardo… un intrattabile bastardo malinconico, ingabbiato dalla mia stessa libertà… sarà che non amo o che non sono pronto ad amare… eppure nella mia vita di storie ne ho avute… poche quelle vere, poche quelle del cuore…
Oggi amo a metà, o amo per istinto, o spesso amo solo per il gusto del diverso…
Sono convinto che ogni donna che incontro nel mondo abba una cosa, una caratteristica da amare…
Dovrei trovare la cosa giusta per me, la mia dimensione, sicuramente esiste, basta solo trovarla…
… e sono malinconico d’Africa, malinconico della pelle, malinconico del cuore, malinconico della vita…
… se mi chiami sono pronto a darti forza, tutta quella che hai bisogno per vivere e tirare la vita come una palla, ma poi quando sono alle strete mi chiudo come un riccio, in difesa perenne, e non permetto a nessuno di ferirsi per la mia irruenza, e non permetto nessuno di aiutarmi… e nessuno di amarmi….

Stasera cerco la tua pelle sotto di me, vorrei carezzare le tue spalle, sentire il tuo misto profumo di piacere, toccare i tuoi seni, e baciare le tue labbra, voglio perdermi chiudendo gli occhi tra le tue braccia, spingere mentre innarchi la schiena, e poi cercare le tue mani nelle mie, stasera vorrei trovare la tua anima appoggiata al mio cuscino, sorriderti e perdermi nei tuoi occhi, stasera vorrei sentire la tua pelle liscia come le stelle, tutta come il mio universo…
stasera vorrei darti la parte di me che tu vorrai amare per sempre, poi correre lontano dove il mondo non ha confini, ne misure, dovele regole sono passate, dove il cielo ed il mare siano uniti in un modo d’amare, stasera vorrei te tra le mie lenzuola…
Stasera stringi forte il mio cuore….

Notte ragazzi, che sia per sempre una notte senza parole, senza rancori, ne dolori…. una notte di passionalità….

baijo africano…….

Categorie:Argomenti vari Tag: , , , , ,

fuori dall’anima mia….

11 Marzo 2005 3 commenti

Salve ragazzi, come vedete stasera posto più tardi del solito, e lo faccio con un senso di pacatezza spontanea, che nasce da una sensazione di rabbia e dolore intrinsa…
Prima della buona notte voglio raccontarvi una favola, ma forse potrei dire l’epilogo alla storia lasciata nei post precedenti…
Sono riuscito a vedere Marianna, ed a starci un po assieme, l’ho stretta più che potessi, ha pianto per tutto il tempo che la tenevo stretta, mi ha parlato, mi ha raccontato, anche frasi senza senso, spesso si perdeva con lo sguardo, altre volte fingeva, ma poi si è liberata da alcuni dei suoi fantasmi, ha pianto, ma le ha fatto bene…
Probabilmente non ci vedremo più lunedì lei partirà con i suoi per qualche tempo andranno in Svizzera da alcuni parenti, cambiare aria e posti le farà bene… lo credo anche io…
La cosa che oggi mi addolora è una frase della madre che mi ha detto prima di farmi entrare… (la scrivo in maiuscolo)…

… LA SMETTI DI PENSARE SOLO A TE STESSO, LEI STA ATTRAVERSANDO UN PERIODO DIFFICILISSIMO, E TU NON FAI ALTRO CHE PENSARE A TE STESSO, COME LE SCENATE DI IERI SERA, ADESSO LEI HA BISOGNO SOLO DELLE PERSONE CHE LE VOGLIONO BENE, E NON DEI BUFFONI CHE FANNO GESTI ECLATANTI, SOLO PER FARSI NOTARE… MA GUARDATI DENTRO E RICERCA LA TUA ANIMA, VEDI VERAMENTE COSA VUOI ESSERE, MA LASCIALA STARE….

ebbene ragazzi ecco la sconfitta maggiore che abbia mai potuto subire, io nelle vesti di buffone, depretato della mia stessa anima…
In fondo è questo che appaio agli occhi della gente, io sono il buffone di turno, quello che deve per frza essere un buonista, che aiuta sempre gli altri, che parla bene, che non si incazza mai, che…….

ma cosa ne sa la gente di me e della mia anima, di quando sono stato un bastardo, un cotardo, uno che scappava dal suo passatp, di quando ho amato veramente, di quando ho pianto, di quando non avevo la forza di ragire, di quando mi facevo, di quando bevevo per dimenticare, che ne sa la gente delle corse in moto per campare, dei compromessi per sopravvivere, che ne sa del dolore che mi porto dentro, delgi occhi sempre lucidi, che ne sa di quando sono andato via, delle mie paure, delle mie follie e di quello che non racconto…

Stasera sono fuori dall’anima mia, chiuso nel mio silenzio, affacciato metre Zagor corre libero nel cortile, mentre i fari di una moto illuminano uno sprazzo della mia vita, solo con la maldedizione che mi porto nel cuore… vorrei cambiare come cambia il tempo, spazzare via tutto e ricominciare giorno dopo giorno, e poi la sera perdermi tra il calore di una luce amica, vorrei realizzare tutto ciò che non ho mai pensato e correre verso quegli irripetibili tramonti, stasera mi mancano le mie serate solitarie in barca…
Stasera mi manca tutto….
Angelo mio stringimi più che puoi….

Notte ragazzi, mentre la gente come al solito domani sarà pronta a giudicarvi… notte avulsa dalle paure… ma calda ed africane per sempre…

Categorie:Argomenti vari Tag: , ,

lo specchio dell’anima…..

8 Marzo 2005 7 commenti

Salve ragazzi rieccomi con la voce notturna ad augurarvi la mia notte.
Mentre la luna cala le sue palpebre sulla notte, anche napoletana, notte metropolitana di ululati, e storie d’amore, mi chiedo se potessi avere lo specchio delle brame, cosa riuscirei a vedere, forse la mia anima, oppure le mie paure, sicuramente la gioia di vivere, o addirittura, il mio cuore pulsare d’amore…
Vedrei i desideri, che non si avverano, le paure che mi circondano, la libertà che mi fa sentire uomo del mondo, vedrei il vento che mi taglia la faccia, il mio essere a volte stronzo ed a volte dolce….
Vedrei di uomini che piangono, donne sorridere, bambini morire, vedrei gli errori, gli orrori di vivere….
Vedrei i colori, la musica, l’anima mia vibrare nell’aria…
Vedrei quello che i miei occhi desiderano…

…desidero la vita come ultimo stadio di libertà….
desiderio imponente di luce notturna,
pezzi di luna che mi invadono la mente,
pezzi di cuore che crepano al desiderarti….
pezzi di anima che colano come lava…
desidero i tuoi occhi che entrano nei miei,
desidero i tuoi spasmi, la tua passione,
desidero la tua pelle, come velluto coprirmi,
la tua schiena innarcarsi,
le tue vibrazioni invadermi,
desidero i tuoi capelli,
la tua luce,
la voce che mi riempie dentro,
desidero stringerti, toccarti, sentirti viva,
desidero viverti dentro,
desidero morire mentre muori con me,
desidero le tue labbra, i tuoi sogni,
desidero i tuoi desideri…
…ti desidero…

Ed eccomi come un pezzo di luna, raccontarvi un’altra fetta di anima, vi auguro la notte come sollievo e gioia, che i vostri sogni siano sempre accompagnati dalla luna incantatrice e bramante di desideri, una notte fatta di una voce al telefono, di un pensiero lontano, di un desidero incostante, una notte fatta d’Africa come scopo, di mare come passione, di moto come libertà, una notte di corsa perchè domani sarà fantastico vivere i colori dell’alba, la misica del risveglio, la passiona di una nuova lotta, di un nuovo amore che nascerà tra gli occhi smarriti, tra i pensieri fugaci, tra le ansie, le paure, la vita…

Ho lasciato per ultimo la dedica di questo post, alla voce che accompagna il cammino di vita, al pensiero costante che mi controlla, al luce che mi invade, alla voglia di vita che condivido, al mio angelo, a chi non ha mai creduto in me, a chi non vuole vivere, a chi ha troppa paura per morire…. lo dedico a tutti voi……

Notte africana…….. sempre……..

Categorie:Argomenti vari Tag: , ,

…la mia anima maledetta…

23 Dicembre 2004 3 commenti


…nel post di prima ho detto che ho un’anima maledetta…
Ho l’anima maledetta perchè amo troppo, ho amato troppo, ho amato un anima impossibile ho dato tutto me stesso, come lei ha dato tutto ciò che aveva.
L’amore che ci scambiavamo era passione pura, sublime felicità tra cuore e fantasia… una sola anima, due menti in simbiosi… molti, troppi, infiniti ricordi… Tutto ciò che mi circonda fa parte di lei, anche la passione ed i battiti che mi porto dentro…
Poi, lei è volata via, per colpa di un destino che non abbiamo scelto noi, perchè forse la mia vita doveva farmi un’altra ferita nell’anima, o perchè il suo dio non voleva che noi fossimo felici, o perchè era scritto da qualche parte nelle nostre vite e nei nostri sogni…
I. è volata via…
Ecco è da quel giorno che ho un’anima maledetta…
Una di queste sere, ero in moto, in giro, uscendo dalla città, sulla provinciale sono ripassato in quel posto, quello dello schianto, c’era un fuoco acceso di qualche lucciola in servizio, l’unico fiore sempre lo stesso appoggiato a quel muro, ho guardato fisso quel posto mentre proseguivo dritto, poi ho accellerato, via lontano dal quel ricordo maledetto come me… sono rientrato in città, c’erano le luci, tutto addobbato, tutto armonioso…

Vi allego una delle ultime foto scattata da I. siamo sul mare corso…

P.S.

Ringrazio sempre tutti, per i complimenti…..
Stè attenzione alla temperatura….

Un bacio….

Categorie:Argomenti vari Tag: ,